Carrello
Il tuo carrello è vuoto
Quantità:
Totale parziale
Imposte
Spedizione
Totale
Si è verificato un errore con PayPalClicca qui per riprovare
FesteggiaGrazie per l’acquisto!A breve dovresti ricevere una conferma dell’ordine da parte di PayPal.Chiudi il carrello

Spazzacamino

Videoispezione - Pulizia assicurata

Vigile del fuoco

Blog

Blog

visualizza:  completo / riassunto

Rilevatore di monossido di carbonio

Pubblicato il 12 febbraio 2018 alle 05.30 Comments commenti (2617)
rilevatore di monossido di carbonio Co allarme e allarme con display digitale elettrochimica Co sensore, display digitale, allarme vocale e batteria di backup

I rilevatori di monossido di carbonio sono dispositivi che una volta installati e attivati presidiano costantemente l’ambiente in cui si trovano segnalando tempestivamente, con un allarme ottico e acustico, una concentrazione pericolosa di CO. L’eliminazione del pericolo spetta però agli occupanti degli ambienti che devono attuare tutte le procedure necessarie per far si che la situazione di pericolo rientri. Ovviamente in mancanza di persone i locali si satureranno ugualmente di monossido di carbonio.

Salve sono Fabris il vostro Spazzacamino/vigile del fuoco, come avete ben letto è un piccolo detettore da applicare vicino alle camera da letto o nel corridoio  e facilmente installabile bastano 2 viti, una scala e un trapano (visto che funziona a batteria) . Fate questo piccolo investimento per voi e soprattutto per il vostro nucleo familiare.   Se volete posso anche venire io ad installarlo , dunque non esitate chiamate!! Il mio tel è collegato 24h/24.  Curarsi è bene prevenire è meglio .
Fabris 

Prevevenzione monossido

Pubblicato il 07 febbraio 2018 alle 08.25 Comments commenti (2033)

Non si scherza con queste cose , fate controllare e pulire le vostre stufe , caldaie , camini ,canne fumarie da esperti ,

LO SPAZZACAMINO, forse costerà di più del vostro amico che vi farà un piacere o il vostro fai da te , ma uno specialista vi salva la vita , o previene ogni tipo di rischio a riguardo. Fabris Vigile del fuoco da più di 10 anni  sapra cosa fare per risolvere i vostri problemi mettendovi in sicurezza e nella prevenzione dei rischi.

Buona giornata a tutti!

Fabris

Monossido di Carbonio

Pubblicato il 07 febbraio 2018 alle 08.15 Comments commenti (5264)

Stufa mal collegata, muore intossicato dal monossido di carbonio

Un uomo di 46 anni di origine marocchina è morto intossicato dal monossido di carbonio. È successo questa mattina, mercoledì, nell’appartamento di via Montanaro dove era con una connazionale di 20 anni, trasportata all’ospedale San Giovanni Bosco. Dalle prime ricostruzioni dei vigili del fuoco sembra che la stufa al cherosene fosse mal collegata allo scarico dei fumi.

Caldaia e difettosa, ad Avigliana una famiglia intossicata dal monossido

In camera iperbarica sono finite due bimbe di cinque e sette anni

Intossicazione da monossido, a causa del malfunzionamento di una caldaietta, per quattro persone in un appartamento di Borgata Malano, ad Avigliana (Torino). In camera iperbarica sono finite due bimbe di 5 e 7 anni. Intossicati anche la sorella di 17 anni e il padre di 47.

Non si scherza con queste cose , fate controllare e pulire le vostre , stufe , caldaie , camini ,canne fumarie da esperti , lo SPAZZACAMINO, forse costera di piu del vostro amico che vi fa un piacere ho casualmente il vostro fai da te , ma vi salva la vita , ho previene ogni tipo di rischio a riguardo. Fabris Vigile del fuoco da 10 anni ed ora spazzacamino da 4 anni . Buina giornata 


Prevenzione incendio nelle canne fumarie

Pubblicato il 25 gennaio 2018 alle 15.05 Comments commenti (37835)

Le canne fumarie hanno temperature che oscillano a regime tra i (300° 400°;)C° ma devono essere progettate per resistere al fuoco di fuliggine che libera temperature pari a 1000, 1100 gradi. “Le canne fumarie devono essere pulite ogni 30/40 quintali di legna bruciata al più ogni anno (le variazioni vanno concordate con lo spazzacamino su sue indicazioni) e la legna deve essere asciutta: max 15% di spazzacaminoumidità. Il motivo di questa regola, sta nel fatto che la legna umida favorisce la formazione di creosoto, il catrame della combustione legnosa. Esso è altamente infiammabile e libera grandi quantità di calore.

Nei mesi più freddi ogni giorno nel Cuneese e nel Torinese vanno a fuoco i tetti.

Una pulizia deve sempre essere accompagnata da una video ispezione eseguita dal tetto, con strumenti adatti, questo da la possibilità al tecnico spazzacamino di valutare la condizione della canna fumaria.  

Il fai da te va assolutamente evitato!

E’ bene affidarsi a tecnici qualificati a conoscenza delle norme e delle leggi che regolamentano il settore.



Rss_feed