Carrello
Il tuo carrello è vuoto
Quantità:
Totale parziale
Imposte
Spedizione
Totale
Si è verificato un errore con PayPalClicca qui per riprovare
FesteggiaGrazie per l’acquisto!A breve dovresti ricevere una conferma dell’ordine da parte di PayPal.Chiudi il carrello

Spazzacamino

Videoispezione - Pulizia assicurata

Vigile del fuoco

Blog

Blog

Prevenzione incendio nelle canne fumarie

Pubblicato il 25 gennaio 2018 alle 15.05 Comments commenti (38043)

Le canne fumarie hanno temperature che oscillano a regime tra i (300° 400°;)C° ma devono essere progettate per resistere al fuoco di fuliggine che libera temperature pari a 1000, 1100 gradi. “Le canne fumarie devono essere pulite ogni 30/40 quintali di legna bruciata al più ogni anno (le variazioni vanno concordate con lo spazzacamino su sue indicazioni) e la legna deve essere asciutta: max 15% di spazzacaminoumidità. Il motivo di questa regola, sta nel fatto che la legna umida favorisce la formazione di creosoto, il catrame della combustione legnosa. Esso è altamente infiammabile e libera grandi quantità di calore.

Nei mesi più freddi ogni giorno nel Cuneese e nel Torinese vanno a fuoco i tetti.

Una pulizia deve sempre essere accompagnata da una video ispezione eseguita dal tetto, con strumenti adatti, questo da la possibilità al tecnico spazzacamino di valutare la condizione della canna fumaria.  

Il fai da te va assolutamente evitato!

E’ bene affidarsi a tecnici qualificati a conoscenza delle norme e delle leggi che regolamentano il settore.